I dilemmi esistenziali dell’uomo bianco

Testo I dilemmi esistenziali dell’uomo bianco:

Un filosofo danese ci ha insegnato

che le scelte possono esser dolorose

oggigiorno l’uomo bianco è tormentato

da dilemmi esistenziali senza uscita

 

Come quello tra la Volvo o la Mercedes

il tre alberi, lo yacht o il fuoribordo

la mutanda leopardata oppure il tanga

tutte scelte angosciante e faticose

 

Sai che fortuna esser nati nell’Africa Nera?

Liberi dai turbamenti dell’uomo bianco

bere fanghiglie e mangiare soltanto manioca

ed abitare in un tugurio di merda secca

 

Ho cambiato cinque università,

sei lavori, quattro mogli, cane e gatto

ho provato ogni tipo di sapone

ma l’angoscia non mi ha mai abbandonato

 

Sai che fortuna esser nati nell’Africa Nera?

Liberi dai turbamenti dell’uomo bianco.

Bere fanghiglie e mangiare soltanto manioca

ed abitare in un tugurio di merda secca

 

Sai che figata esser nati nell’Africa Nera?

Liberi dai dilemmi dell’uomo bianco.

Non hai da scegliere niente non c’è un bel un cazzo,

puoi solo crepare di sete, di fame o di lebbra

Guarda il video di I dilemmi esistenziali dell’uomo bianco:

Il video presente รจ visualizzato tramite ricerca di youtube e potrebbe non essere corretto

Ami la musica in Vinile? Trova i dischi in vinile di Fucktotum su ritornoalvinile.com

Chiudi Ad