Comunque vadano le cose (scusa Mimì)

Testo Comunque vadano le cose (scusa Mimì):

Eccomi qui

Sono quello che vedi

Tu provami, si

E tutto quello che devi

Aspettarti da me

D’un tratto lo avrai

Senza raggiri

O incertezze distorte

 

Rimani così

Senza poi tante pretese

Immobile lì

Con le tue ciglia sospese

Tra un cielo che sa

Ed un mondo che ignora

Il vero

Che fugge

Agli occhi

E alla gente

 

Comunque vadano le cose io

Non reagisco più

Comunque vadano le cose io

Se mi guardi tu

Negli occhi aspetterò il miraggio

Da cui non bevo più

Prendimi in giro come il sole a maggio

Quando sprofonda giù

Lasciando all’improvviso spazio

Al grigio dentro il blu

 

Sono così

Trasparente mi credi?

È tutta qui

L’anima che tu mi chiedi

Te la servo così

Su di un piatto che suona

La senti

È la voce

Di chi non perdona

 

Scusa Mimì

Se ti canto e mi perdo

Sulla bocca di lei

– almeno tu nell’universo…-

È più forte di me

Dovrò convincerla che

Il tempo

Non fugge

Dall’invidia della gente

 

Comunque vadano le cose io

Non reagisco più

Comunque vadano le cose io

Se mi guardi tu

Negli occhi aspetterò il miraggio

Da cui non bevo più

Prendimi in giro come il sole a maggio

Quando sprofonda giù

Lasciando all’improvviso spazio

Al grigio dentro il blu

 

Comunque vadano le cose io

Non reagisco più

Comunque vadano le cose io

Se mi guardi tu

Negli occhi aspetterò il miraggio

Da cui non bevo più

Prendimi in giro come il sole a maggio

Quando sprofonda giù

Lasciando all’improvviso spazio

Al grigio dentro il blu

 

Scusa Mimì

Scusa Mimì

Se ti canto e mi perdo

Guarda il video di Comunque vadano le cose (scusa Mimì):

Il video presente รจ visualizzato tramite ricerca di youtube e potrebbe non essere corretto

Ami la musica in Vinile? Trova i dischi in vinile di Negramaro su ritornoalvinile.com

Chiudi Ad